Francia, il ministro della Cultura favorevole alla Gioconda "itinerante"


La Gioconda, il capolavoro di Leonardo Da Vinci che da 500 anni è in mostra al Louvre di Parigi, potrebbe presto partire per una “tournée” in altre città della Francia. A confermarlo è il ministro transalpino della Cultura, Francoise Nyssen che, in un’intervista a radio Europe 1, ha dichiarato di voler “studiare seriamente” l’iniziativa nell’ambito di una mostra itinerante di alcune delle opere più prestigiose custodite nei musei francesi.
“Non vedo perché le opere d’arte debbano restare confinate. Certamente bisogna fare attenzione alla conservazione e a quello che rappresentano. Incontrerò il presidente del Louvre e discuterò di nuovo la questione”, ha detto Nyssen, aggiungendo di non ritenere che opere di tale calibro debbano restare sempre in un unico spazio espositivo. “La mia priorità è di lavorare contro la segregazione culturale, e un piano su ampia scala per far girare le opere è un modo di farlo. L’offerta culturale esiste: per quale motivo dovrebbe essere confinata in certi luoghi e non accessibile ovunque a tutti?”, ha precisato.
La Gioconda, rubata nel 1911 e recuperata solo due anni dopo, ha lasciato il Louvre l’ultima volta nel 1974, per mostre a Tokyo e Mosca. Prima, era stata data in prestito per esposizioni a Washington e a New York nel 1963. Durante la prima e la seconda guerra mondiale è stata messa in sicurezza in un luogo segreto. Nel 2013, il museo ha respinto una richiesta della città di Firenze, dove Da Vinci mosse i primi passi.
La filiale del Louvre di Lens, nel nord della Francia, si è già candidata per accogliere il celebre dipinto.

Fonte: Corriere quotidiano – Francia, il ministro della Cultura favorevole alla Gioconda "itinerante"