John Grisham confessa suo più grande errore finanziario


Roma, 25 ott. – John Grisham, uno degli scrittori meglio pagati al mondo, confessa il suo piu’ grande errore finanziario. Lo fa alla presentazione del suo ultimo libro “The Rooster Bar”. “E’ stato un grande, grande errore” ammette. Nel 1991, in occasione dell’uscita del suo secondo libro “Il Socio”, diventato un best seller, i suoi fan hanno iniziato a cercare “Il Momento di Uccidere”, il sui primo romanzo. Grisham chiese alla piccola casa editrice, che all’epoca pubblicava i suoi libri, di stamparne delle nuove copie, ma la societa’ navigava in cattive acque, era sull’orlo della bancarotta e non poteva permetterselo. Gli editori pero’ gli proposero di acquistare i diritti d’autore del libro, che poi e’ diventato un film e uno spettacolo a Brooadway. Il romanzo, pubblicato in Italia nel 1992 da Mondadori, parla degli sforzi di un avvocato del Mississipi per difendere un negro accusato di aver ucciso due uomini bianchi che avevano violentato sua figlia. L’agente di Grisham, che fino a quel momento l’aveva sempre consigliato bene, gli suggeri’ di non acquistare i diritti e lui gli diede ascolto. “Sapevo in cuor mio che non era la decisione giusta” confessa oggi Grisham. Pochi mesi dopo l’editore Doubleday compro’ i diritti del libro facendo un grosso affare. “Lo stanno ancora stampando – dice Grisham – Non so quanti soldi mi e’ costato quell’errore, ma sicuramente si tratta di diversi milini di dollari”. L’anno scorso, secondo Forbes, Grisham ha incassato 14 milioni di dollari in diritti d’autore. “Non posso lamentarmi” ammette lui.
Fonte: Corriere quotidiano – John Grisham confessa suo più grande errore finanziario