Nuova Kia Niro ibrida protagonista a Ginevra


Premiere mondiale al Palexpo della cittadina sul lago Lemano per le versioni elettrificate della Kia Niro. In vendita in Europa dal secondo trimestre di quest’anno, le due nuove varianti 2019 ibrida e ibrida plug-in della vettura coreana puntano sullo stile oltre che sul rispetto dell’ambiente per conquistare l’esigente clientela del Vecchio Continente, dove il modello dal 2016 a oggi è stato venduto in circa 100mila unità delle 270mila complessive consegnate a livello mondiale.
Kia Niro ibrida è equipaggiata con un motore GDi a iniezione diretta di benzina di 1,6 litri, abbinato a un pacco batterie agli ioni di litio da 1,56 kWh per la Hybrid e di 8.9 kWh per la Plug-in Hybrid. Le emissioni di CO2 sono pari a 99,8 g/km per la prima e a 31,3 g/km per la seconda, secondo il ciclo combinato WLTP. Quest’ultima può percorrere in elettrico fino a 65 chilometri che nel ciclo WLTP scendono a 49 km.
Entrambe le versioni a doppio motore sono caratterizzate da un nuovo design esterno, ripreso dalla versione elettrica e-Niro. Pur conservando il frontale “tiger-nose”, adottano nuovi paraurti anteriori che conferiscono un aspetto più deciso e un’impronta stilistica più incisiva. Più in dettaglio, i gruppi ottici anteriori offerti di serie sono stati ridisegnati con stile “ice-cube”, a richiesta sono full LED. Il frontale è sottolineato anche dalla presenza, nel paraurti anteriore, di luci diurne a LED caratterizzate dall’esclusivo layout a doppia freccia; a richiesta sono disponibili i fari fendinebbia, sempre con tecnologia a LED, soluzione utilizzata al posteriore per i fanali. Dietro, il paraurti include lo scivolo di protezione in colore argento e, alle estremità, i nuovi catarifrangenti e le luci retronebbia.
Cresce la qualità degli interni, completamente rinnovati con pacchetti di personalizzazione e colori inediti e viene introdotta la tecnologia “Uvo Connect” che permette ai passeggeri di rimanere sempre connessi e di poter accedere a un’ampia gamma di informazioni preziose durante il viaggio. Può fornire tramite SIM card dedicata dettagli sul traffico in tempo reale, previsioni meteo, punti di interesse, prezzi del carburante e disponibilità di parcheggi pubblici o in aree specifiche, incluso (quando disponibili a seconda dei mercati) prezzo e posti disponibili. Fra le notizie utili, anche le informazioni sulle stazioni di ricarica elettrica, incluse disponibilità e tipologia di connessione.
La parte superiore del cruscotto è rifinita con un rivestimento ‘soft-touch’, mentre la plancia e il quadro strumenti si arricchiscono di finiture in nero lucido con dettagli cromati e satinati. Fra le novità un nuovo schermo LCD opzionale da 10,25 pollici optional, che si aggiunge al display da 7 pollici TFT nel quadro strumenti (di serie l’infotainment ha un 8 pollici touchscreen e un secondo display TFT da 4,2 pollici nel quadro strumenti). Il volante si arricchisce di paddle per il cambio automatico a doppia frizione e 6 marce. Da segnalare anche l’adozione di un nuovo freno di stazionamento elettronico e di freni posteriori di maggiori dimensioni.
Anche per le versioni hybrid della Niro, il brand asiatico conferma in Italia l’esclusiva garanzia di 7 anni o 150.000 km.
Il lancio delle nuove varianti è stato commentato con soddisfazione da Emilio Herrera, chief operating officer di Kia Motors Europe commenta. “Niro, con i suoi successi, è diventato un modello strategico per la nostra in Europa – ha detto il dirigente -, oltre che un elemento chiave per la nostra strategia di elettrificazione. Il suo design da crossover di tendenza, l’elevata versatilità, le basse emissioni e i costi di gestione contenuti ne fanno una proposta interessante sia per i privati, sia per le flotte aziendali. I miglioramenti introdotti nel 2019 in termini di qualità e design, sommati all’adozione del nostro sistema evoluto di connettività Uvo renderanno la famiglia Niro una proposta ancora più attraente”. 
Fonte: Corriere quotidiano – Nuova Kia Niro ibrida protagonista a Ginevra