Premi Flaiano 2017: le stelle sul red carpet


Presentata da Lucio Valentini e Grazia Di Dio, I vincitori delle sezioni letteratura, cinema, teatro, radio e televisione hanno sfilato sul tappeto rosso e hanno ricevuto sul palcoscenico i pegaso d’oro, in una gremita piazza Salotto a Pescara, durante la cerimonia. Anche la quarantaquattresima edizione della manifestazione intitolata al giornalista, scrittore e sceneggiatore Ennio Flaiano, ha visto la presenza di importanti nomi.

Assenti due dei vincitori della sezione cinema Claudio Amendola premio per la regia de “Il Permesso – 48 ore fuori” e Giovanna Mezzogiorno premio speciale della Presidenza del Flaiano per il film “La Tenerezza”, per il resto tutti sono arrivati nel capoluogo adriatico per ricevere personalmente il riconoscimento. Ricordiamo di seguito per ciascuna sezione i principali. Flaiano 2017 per la sezione teatro : Renato Carpentieri premio per la carriera teatrale e Premio speciale della Presidenza per il film La Tenerezza”; Geppi Gleijeses premio “Per l’interpretazione maschile in Filumena Marturano”. Sabrina Impacciatore, premio “Per l’interpretazione femminile in Venere in pelliccia” , ha raccontato le sue origini abruzzesi e l’amore per la recitazione e per il pubblico. Valter Malosti premio “Per la regia di Venere in pelliccia” e il cantautore abruzzese Giò Di Tonno ,premio “Per il musical Notre Dame de Paris” ,che ha cantato il brano ” Bella”, tra i più noti dello spettacolo che continua a mietere successi a livello internazionale. Per la sezione televisione e radio premi ad Alberto Angela per”Per il programma Stanotte a Venezia”, a Davide Demichelis per il programma culturale “Radici” , a Carlo Carlei per la regia de I bastardi di Pizzofalcone”, a Marco Giallini per l’interpretazione maschile in “Rocco Schiavone”, ad Anna Foglietta per l’interpretazione femminile ne “La mafia uccide solo d’estate”.

Per la sezione Radio premio al giornalista, scrittore, editorialista Beppe Severgnini per il programma ” Rock and Talk”. Per lasezione cinema i pegaso d’oro sono stati consegnati a Giancarlo De Cataldo e a Roberto Jannone per la sceneggiatura de “Il Permesso – 48 ore fuori”, a Matilde Gioli come “Interprete rivelazione dell’anno”. Al regista Gianni Amelio sono stati consegnati due premi : uno speciale della Presidenza del Flaiano per il film “La Tenerezza” e l’altro Premio Flaiano per il suo romanzo d’esordio “Politeama”. Tra i premi per la Sezione Letteratura ricordiamo quello attribuito all’avvocato e scrittrice Simonetta Agnello Hornby premio internazionale Flaiano e al vincitore del concorso Premio Flaiano Opera prima 2017 : lo scrittore e giornalista Mariano Sabatini per L’inganno dell’ippocastano (Salani), è stato scelto da una giuria di 100 giovani lettori provenienti dalle Università e dalle Scuole Secondarie di secondo grado abruzzesi. Sabatini che è molto legato all’Abruzzo ha prevalso su Salvatore Basile (Lo strano viaggio di un oggetto smarrito – Garzanti) ed Evita Greco (Il rumore delle cose che iniziano – Rizzoli).
Fonte: Corriere quotidiano – Premi Flaiano 2017: le stelle sul red carpet