Regina King, da Metoo set più egualitari


Questo film ha un significato importante perché l’amore non ha colore”, ha detto Regina King, nella sala stampa degli Academy, dopo aver vinto l’Oscar, il primo della serata, per la migliore attrice non protagonista con Se la strada potesse parlare di Barry Jenkins. Ad una domanda sul supporto della comunità afroamericana, la King ha risposto: “La mia famiglia nera mi ha sempre aiutato ma il messaggio di questo film va al di la del colore della pelle”.
Su Metoo, movimento, di cui Regina King è parte attiva, ha detto “Metoo è andato oltre il suo primo obiettivo, creando la strada alle donne perché vengano ascoltate, non solo quando sono quando vengono molestate ma anche marginalizzate. Questo movimento ci hanno insegnato a dire “no, dovete ascoltarci” e ha aperto la strada a un modus operandi sul set più egualitario, quando donne e uomini lavorano insieme succedono cose meravigliose”.   
Fonte: Corriere quotidiano – Regina King, da Metoo set più egualitari