Stragi nelle moschee: le direttive del Viminale per evitare episodi di emulazione


Handout / Afp

Un frame della diretta della strage nelle moschee in Nuova Zelanda

Direttive per una “rinnovata attività di monitoraggio” per evitare il rischio di emulazione e l’eventualità di ritorsioni ad opera di ambienti radicali” dopo gli attentati di ieri in Nuova Zelanda contro due moschee sono state impartite alle forze di polizia italiane. Lo si apprende da fonti del Viminale al termine della riunione straordinaria del Comitato di analisi strategica antiterrorismo tenuta questa mattina e a cui ha preso parte il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Le forze di polizia hanno garantito – è detto inoltre – massima collaborazione internazionale, nell’ambito delle attività di intelligence e prevenzione.
Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.
Fonte: Corriere quotidiano – Stragi nelle moschee: le direttive del Viminale per evitare episodi di emulazione